23 giugno 2018 – Giornata Seminariale a Caldarola (MC)

23 giugno 2018 – Caldarola (MC)

 

Jesi  15.04.208

 

Amici/che carissime

per cambiare una situazione , di qualunque tipo essa sia, bisogna coinvolgersi , cercare di approfondirla e poi rischiare nuove strade  per aprirla ad orizzonti di più ampio respiro. Mi conoscete e ci conosciamo ormai da diverso tempo. Tanta è la strada che abbiamo fatto insieme per cercare di restituire i bambini e le loro famiglie ad un modo nuovo di affrontare la vita e le difficoltà piccole o grandi che essa ci presenta. Mi piacerebbe incontrarvi per una giornata seminariale sui temi della educazione della prima e seconda infanzia.  Approfondiremo temi di carattere generale, ci soffermeremo sul fenomeno ormai dilagante , e da respingere , della medicalizzazione dei processi formativi. Non tralasceremo certo la parte  più specifica della metodologia didattica e riabilitativa . Ci confronteremo su questi temi,  avremo modo di approfondire le nostre conoscenze , ascolteremo la testimonianza di genitori e ragazzi . Tutto questo per  autorigenerarci e poter poi riproporre ai  nostri bambini e alle loro famiglie  una Psicopedagogia di Comunità ( a me piace chiamarla “Pedagogia di Strada “ ) che , senza naturalmente trascurare anche gli aspetti  più di tipo clinico, sappia restituire  alla crescita/ sviluppo e alla esperienza scolastica/comunitaria   quella   gioia e quell’entusiasmo oggi piuttosto appannati.  Ascoltando  amiche /colleghe  che vivono ed operano nelle scuole delle zone terremotate e avendo avuto io stesso la possibilità di frequentare i bambini di quei luoghi, ho pensato di ritrovarci presso un agriturismo della zona che si è reso disponibile ad accoglierci e a preparaci un “pranzo in piedi” proprio come si addice a noi educatori di strada. Non sarà  la distanza a fermarvi !! ne sono certo !

Conto sulla vostra presenza

Paolo  Cingolani  (  Pedagogista di Strada )

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.